SegrateToday

Bomba verde, la maxi piantumazione alle porte di Milano: "Vogliamo pace e alberi"

Il sindaco di Segrate, Paolo Micheli ha lanciato l'iniziativa in programma il 14 marzo, quando 300 volontari metteranno a dimora altrettante piante

"Per la pace ci vuole coraggio, molto più che per la guerra. In un momento delicato come quello che stiamo vivendo in queste ore per la crisi Iran-Usa, le uniche bombe che vorremmo vedere sganciare sono quelle verdi, piene di vita e di alberi per salvare il nostro pianeta malato d'odio e d'inquinamento". È quanto ha scritto il sindaco di Segrate, Paolo Micheli nel lanciare l'iniziativa Bomba Verde, che il 14 marzo porterà una maxi piantumazione di 300 alberi nella cittadina alle porte di Milano.

Come partecipare

Il Comune chiama a partecipare all'evento 300 volontari segratesi, che si occuperanno di mettere a dimora le piante (donate da BrianzaVivai.it). Coloro che prenderanno parte alla piantumazione dovranno munirsi di vanga, un paio di guanti da lavoro e un innaffiatoio. Per pre-iscriversi è possibile compilare un modulo online. 

"Gli iscritti - annota il Comune - riceveranno un foglio di istruzioni per la corretta piantumazione e la mappa precisa del luogo dove sarà messo a dimora il loro albero. Le piante, infatti, saranno adottate dal singolo volontario che potrà dare loro un nome e seguirne lo sviluppo nel tempo. In Comune, inoltre, sarà presente un registro sempre accessibile con la localizzazione dell’albero sul territorio abbinata al volontario che l’ha piantato. Quando l’albero sarà abbastanza maturo, verrà posizionata una targhetta con tutte le informazioni".

Ad assere piantati saranno roveri e querce italiani alti circa due metri, piante tipiche della Pianura Padana e quindi adatte al suolo in cui saranno messo a dimora. I volontari che parteciperanno alla piantumazione potranno portare amici e familiari. In caso di pioggia l'iniziativa sarà rimandata a sabato 21 marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento