SegrateToday

Trovata una bomba nel cantiere del mega mall: "zona rossa", strade chiuse e case evacuate

Mercoledì a Segrate sarà fatto brillare un ordigno della seconda Guerra mondiale. I dettagli

Foto repertorio

Strade chiuse, attività sospese e persone e animali evacuati nella zona rossa. Segrate si prepara alle operazioni di disinnesco di un ordino della seconda guerra mondiale che è stato trovato all'interno del cantiere Westfield nella zona di via Sanzio, dove sorgerà il nuovo mega centro commerciale.  

L'intervento è previsto per le 9.30 di mercoledì 30 ottobre e il sindaco Paolo Micheli ha già firmato un'ordinanza per tutte le misure di sicurezza necessarie per far brillare l'ordigno, che è un proiettile di cinquanta centimetri ritrovato qualche giorno fa dagli operai. 

"Sarà chiusa al traffico veicolare e pedonale via Schifano - ha fatto sapere il comune - e verranno sospese tutte le attività all'interno di un raggio di sicurezza di 100 metri e verrà ordinata l'evacuazione di persone e animali fino al termine delle operazioni di disinnesco che si presume si concluderanno entro le ore 13".

Polizia locale, carabinieri e volontari del gruppo comunale di protezione civile garantiranno la sicurezza dell'area durante le fasi di brillamento, che saranno effettuate dai militari del 10° Reggimento Genio Guastatori di Cremona.

Foto - Il punto in cui si trova l'ordigno 

ordigno via Schifano-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento